Facciamo breccia (Salerno)

Dettagli del progetto

Date : 10/12/2015

Descrizione del Progetto

Il Centro Facciamo breccia di Salerno è nato nel 2013 grazie alla partnership dell’Associazione di volontariato Una breccia nel muro,  del Comune di Salerno e dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù e al contributo economico fondamentale di Fondazione Vodafone Italia. Hanno inoltre finanziato l’iniziativa la Fondazione Banca nazionale del lavoro ed  Enel cuore. Parte dei finanziamenti sono stati impegnati nella ristrutturazione e allestimento di una ex scuola materna, ceduta in comodato d’uso dal Comune di Salerno sulla base di un protocollo d’intesa siglato a luglio 2012 fra l’Associazione, il Comune di Salerno e l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù. A novembre 2012 il Comune di Salerno ha consegnato le chiavi e a gennaio 2013 è iniziata la ristrutturazione del fabbricato principale. Ad aprile ha preso avvio  il trattamento dei primi bambini. A novembre 2013 il centro è stato inaugurato ufficialmente. Allo start up ha contribuito largamente la Fondazione Vodafone Italia.

Nel 2015, grazie a un finanziamento fondamentale di Fondazione Con il Sud e inoltre di  Fondazione BNL, Fondazione Johnson & Johnson e Istituto per il Credito sportivo è stata ristrutturata la palestra situata in una pertinenza della scuola ed è stato allestito uno spazio giochi all’aperto.

Nel 2015 parte di una pertinenza della scuola è stata ristrutturata come palestra e aula di formazione nell’ambito del progetto “Attività psicomotoria in ambiente ABA”.

Il centro ha intessuto rapporti con altre realtà che operano sull’autismo nella regione Campania ed è diventato rapidamente un punto di riferimento per l’intero Mezzogiorno.